venerdì 19 gennaio 2018

Arredo murale

Ho raccolto delle conchiglie e ho realizzato un arredo murale in maglia...con l'azzurro del mare!



 particolari




Vi presento anche la mia morbidosa di casa, si chiama Kira


giovedì 18 gennaio 2018

Ravioli orientali "momos"

I ravioli orientali sono diventati la mia passione e riadattati in modo più semplice e meno elaborati.
I momos nepalesi sono molto simili ai gyoza giapponesi e ai baozi cinesi!


Ricetta

Per la pasta: 200 g di farina di orzo
100 g circa di acqua
un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva
un pizzico di sale

Per il ripieno: 200 g di salsiccia di carne di maiale o macinato di maiale
100 g di cavolo verza
20 g di zenzero fresco
un cucchiaino d'olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di erbe orientali in polvere


Preparazione: per la pasta, amalgamare in una ciotola tutti gli ingredienti dosando bene l'assorbimento dell'acqua. Lavorare bene. Lasciare riposare avvolta in una pellicola.
In un altro recipiente formare l'impasto per il ripieno avendo precedentemente ridotto a julienne la verza e tritato lo zenzero. Lasciare riposare.
Con la pasta stendere una sfoglia molto sottile e formare dei cerchi con il coppapasta per i ravioli aggiungere un cucchiaino dell'impasto e chiudere arricciando.
Mettere una padella larga e antiaderente sul fuoco con due cucchiai di olio extravergine di oliva  e far friggere solo la base dei ravioli per un paio di minuti poi versare un bicchiere di acqua e chiudere con un coperchio possibilmente in vetro e con la valvola. Lasciare cuocere per fino a quando l'acqua non è evaporata!
Servire con salsa a base di pomodoro o con salse orientali.

N.B.: uso l'olio extravergine d'oliva in quanto esalta il gusto di ogni preparazione.

mercoledì 17 gennaio 2018

Spaghetti aglio e basilico, salsa di pomodorini, frisella croccante alle alici

Un primo piatto veloce, gustoso e saporito con gli spaghetti basilico e aglio del pastificio De Luca - Abruzzo


Ricetta
70 g a porzione di spaghetti
pomodorini
olio extravergine di oliva
qualche foglia di basilico
sale
2 friselle grattugiate
filetti di alici conservate

Preparazione: portare a bollore l'acqua di cottura per gli spaghetti. Salare.
Lavare i pomodorini e tagliare in quattro togliendo la parte centrale dei semini. Prendere una padella,  aggiungere l'olio e cuocere i pomodorini aggiungendo dell'acqua di cottura per formare una salsina. Regolare di sale e aggiungere il basilico fresco.
In un mixer frullare le friselle e le alici conservate. in un padellino aggiungere un cucchiaio di olio e tostare leggermente la panure di friselle.
Mettere in cottura la pasta, scolare e far saltare in padella con la salsina e aggiungendo in ultimo un paio di cucchiai della panure.
Impiattare gli spaghetti aggiungendo la panure e un filo d'olio extravergine di oliva nuovo.


Buon appetito!

domenica 14 gennaio 2018

Riusare per creare


"La creatività è un potente stimolo, in quanto spinge la gente a interessarsi al proprio lavoro.
La creatività fornisce la speranza di avere un'idea valida.

La creatività dà a tutti la possibilità di riuscire a realizzare qualcosa. 

La creatività rende la vita più divertente e interessante..."
(Edward De Bono)




Riciclo del cartoncino ondulato e tecnica del quilling
https://dulcisinprimis.blogspot.it/p/le-mie-creazioni.html

giovedì 11 gennaio 2018

Crostata meringata al limone (Lemon Meringue Pie)

La Lemon Meringue Pie è uno dei dolci più diffusi. Riproposta in ogni ambito, molto golosa!
La ricetta è del grande Maestro Pasticcere Ernst Knam!


Ricetta

Per la frolla:
100 g di burro
100 g di zucchero
40 g di uova intere
1,5 g di sale
mezza stecca di vaniglia
4 g di lievito per dolci in polvere
200 g di farina debole
legumi secchi q.b.

Per la crema di limone:
5 uova
300 g di zucchero
180 g di succo di limone
200 g di burro freddo
1 foglio di gelatina alimentare
acqua fredda q.b.

Per la meringa italiana:
125 g di albumi
25 g di zucchero semolato
50 ml di acqua
175 g di zucchero semolato

Preparazione:
Per la frolla, lavorare il burro con lo zucchero e la vaniglia. Unire le uova, la farina, il lievito e il sale. Coprire la frolla con la pellicola e fatela riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo stendere la frolla a 2,5 mm in uno stampo rotondo o rettangolare. Coprire la base della torta con la pellicola o con la carta forno, quindi distribuire i legumi secchi e cuocere in bianco la frolla a 175° per 20 minuti.
Per la crema al limone reidratare la gelatina in acqua fredda. Sbattere le uova con lo zucchero. Scaldare il succo di limone ed unire il composto di uova e zucchero al succo di limone, cuocendolo fino a 83°. Togliere dal fuoco e raffreddare a 60°. Unire il burro e la gelatina.
Per la meringa, cuocere in un pentolino 175 g di zucchero con l’acqua fino a raggiungere la temperatura di 121°. Quando lo sciroppo arriva a bollore, iniziare a montare nella planetaria gli albumi con gli altri 25 g di zucchero. Versare a filo lo sciroppo sugli albumi, continuando a montare, fino a completo raffreddamento.
Per la composizione della torta versare la crema al limone nel guscio di frolla e fatela raffreddare. Riempire un sac à poche con la meringa e decorate la torta. Fiammeggiare la torta con l'apposito cannello.


martedì 9 gennaio 2018

Ravioli ripieni di patate e caciocavallo su crema di bieta e peperone secco fritto

Un contorno di bietola e patate si trasforma in un primo piatto, sano e gustoso!


Ricetta

Per i ravioli: 
250 g di farina 00
150 g di farina tipo 1
4 uova intere
sale
farina di semola

Per il ripieno:
3 patate medie
200 g di caciocavallo grattugiato
1 albume d'uovo
sale, pepe

Per la crema:
500 g di bietola
olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
sale

Per l'olio al peperone secco:
peperone secco tritato
olio extravergine d'oliva
sale


Preparazione: Lessare le patate con la buccia, precedentemente lavate. Pulire la bietola e lessare. Scolare e mantenere l'acqua di cottura.
Preparare la pasta fresco unendo tutti gli ingredienti e lasciare riposare avvolta nella pellicola in frigo per 20 minuti.
Nel frattempo una volta che le patate sono cotte, spellare e passarle nello schiacciapatate. In una ciotola lasciare intiepidire. Aggiungere l'albume e il caciocavallo grattugiato, regolare di sale. 
Procedere con la pasta fresca. Fare delle sfoglie non troppo sottili e confezionare i ravioli con la farcia di patate dando la forma che desiderate. Disporre su un piano con della semola.
Saltare in padella con olio e aglio appena schiacciato, la bietola. Regolare di sale. Versare in un contenitore alto e frullare con un po' di acqua di cottura della verdura fino ad arrivare alla consistenza di una crema.
In un padellino scaldare l'olio extravergine e portare a 120°. Spegnere ed aggiungere il peperone secco tritato.
Lessare i ravioli e farli saltare in padella con un po' di olio.
Presentazione: disporre in un piatto la crema di bieta e i ravioli. Insaporire con l'olio al peperone fritto.

** per la farina tipo 1 ho usato una farina del nostro territorio**

lunedì 8 gennaio 2018

Finger di polenta, lenticchie e cotechino

Un finger veloce da realizzare, adatto a questo periodo!


Ricetta
Polenta precotta ai 5 cereali (mais, riso, grano saraceno, quinoa, amaranto)
Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio (Aq)
Cotechino
olio extravergine d'oliva agrumato
carota, sedano e cipolla
un cucchiaio di passata di pomodoro
foglia di alloro

Preparazione: mettere a cuocere le lenticchie in una casseruola con olio e un trito per soffritto (carota, sedano e cipolla), la foglia di alloro e il cucchiaio di passata di pomodoro. Aggiungere le lenticchie precedentemente sciacquate e lasciare rosolare per un minuto, aggiungere del brodo vegetale o acqua calda. Regolare di sale e pepe.
Per il cotechino portare a bollore l'acqua in una pentola e lessare il cotechino sottovuoto secondo le indicazioni della scatola. Tagliare a fette dopo aver tolto la pelle.
In una pentola mettere a bollire l'acqua e salare. Aggiungere un po' alla volta la polenta. Mescolare bene la frusta e portare a cottura.
Lasciare raffreddare la polenta in una teglia rettangolare con bordi bassi e coppare. Rosolare i medaglioni leggermente in una padella antiaderente con un po' di olio extravergine di oliva.
Il medaglione per le lenticchie ha uno spessore più alto per poter scavare leggermente ed inserire le lenticchie.
Servire aggiungendo dell'olio agrumato per dare freschezza ai fingers.
 - Può essere un piatto gluten free

**non ho messo le quantità che sono libere**
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...